News

da Prospettive 2018

Si è conclusa ieri la rassegna cinematografica PROSPETTIVE 2018 , tra un meteo incerto e la premiazione dei vincitori del concorso di cortometraggi . La serata è cominciata in via Carro con il film "Gente dei bagni" con un'introduzione dell'autrice Stefania Bona, seguita poi da una conversazione con gli abitanti del quartiere San Berillo. A causa dell'improvviso mal tempo, abbiamo preparato di gran fretta la sala interna dove si è spostata la rassegna . A questo punto è iniziata la parte della serata dedicata alla finale del concorso con la visione del corto "Come ieri" proiettato in memoria di Domenico Bisazza, giovane attore che aveva recitato nel corto e a cui è dedicato il concorso PROSPETTIVE. Infine è arrivato il momento della premiazione: dopo la visione degli 8 corti finalisti, il pubblico ha avuto modo di scegliere il proprio vincitore. La giuria popolare ha decretato Nadia Arancio vincitrice del primo premio PROSPETTIVE con il suo corto "Incontri #1 Angelo Nero"
Via Carro nel cuore di San Berillo diventa un cinema sotto le stelle. La terza giornata di Prospettive si è finalmente svolta all'aperto! Abbiamo visto "IL SEGRETO" di Cyop&Kaf e il film principale della serata "la Paura siCURA" di Gabriele Vacis, che per l'occasione ha introdotto la proiezione con un intervento via SKYPE condotto da Massimo Finistrella e Stefania Rimini, professoressa di discipline del teatro presso l'Università di Catania. La serata ha visto la partecipazione di un ensamble di giovani musicisti di Musicainsieme a Librino i quali hanno raccontato la loro esperienza insieme ai Briganti di Librino Rugby e l'associazione TalitàKum.
"Prospettive: Film che raccontano le città" , nella sua seconda giornata affronta il tema attualissimo delle MIGRAZIONI. La sala è piena e vede un pubblico attento alle proiezioni e partecipe al dibattito con gli ospiti. Le strade si animano, ed i racconti dei film richiamano ai vicoli di questo quartiere. Intervengono il Co-autore del film IBI Matteo Calore, il Professore dell'Università di Catania Alessandro De Filippo . Inoltre sono presenti Moussa Mbaye della Cooperativa Sociale IMMIGRATION SERVICE, Bocar Dell'Associazione dei Senegalesi Di Catania e Nicolas Liuzzi di Oxfam Catania.
Il maltempo non ha fermato il vostro entusiasmo e la vostra voglia di cinema. Dopo qualche peripezia il quartiere di San Berillo ha visto dare il via alla tanto attesa rassegna cinematografica "Prospettive - Film che raccontano le città". Sono stati proiettati i cortometraggi : Non-space: The Collapse of the City as Commodity di Imre Azem e TORRE DAVID di Markus Kneer e Daniel Schwartz. In seguito, la serata svolta all'interno del Palazzo De Gaetani ha affrontato la tematica dell'urbanistica insieme alla sociologa Marianella Sclavi che ha introdotto la proiezione di Citizen Jane: Battle for the City di Matt Tyrnauer. Il film racconta le battaglie svolte da Jane Jacobs, e specialmente dell'importanza del "diritto alla città". Il testo della Jacobs "Vita e morte delle grandi città" è un testo fondamentale, osserva la Sclavi, per comprendere come bisogna vivere un contesto, ascoltare le storie dei suoi abitanti, per svolgere un lavoro urbanistico di successo. Concetto ripreso dal prezioso contributo del Professore Filippo Gravagno, che sottolinea come il futuro delle città si determini nei quartieri, piuttosto che negli uffici.

PROGETTO PROMOSSO DAL MiBAC, Direzione Genarale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane e Direzione Generale Cinema

Privacy Policy Cookie Policy